Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
Il sito è in rinnovamento e sarà riaperto prossimamente  

Ricerca

Ricerca
 ↑  

Attività in immagini

 ↑  

L'Associazione

Attività

La parola al presidente

Notizie da Novara

Notizie dal mondo

 ↑  

La Gastronomia di Luigi Clementini

Il tempo a Novara

Novara in trasferta grazie ai “Novaresi nel mondo”

Novara in trasferta grazie ai “Novaresi nel mondo”

DSC_6104.JPG

Due associazioni, quella italiana dei “Novaresi nel mondo” l’altra francese dell’ A.I.A.P.A. (associazione italiana d’Aix e dei paesi d’Aix ), un’unione vincente per valorizzare Novara, il suo territorio, i suoi prodotti gastronomici, la sua cultura.

La manifestazione di venerdì 26 gennaio, organizzata dalle due associazioni, ha avuto luogo nel comune di Chateauneuf le Rouge, vicino ad AIX en Provence ed è stata senza alcun dubbio un successo sotto tutti i punti di vista.

Una serata all’insegna del buonumore, della convivialità, della condivisione, del buon cibo, per l’ottantina circa di presenti.

Più che evidenti sia l’interesse dei partecipanti nei confronti di Novara delle sue bellezze e delle sue bontà culinarie che l’entusiasmo dei sindaci piemontesi nella loro veste di primi cittadini innamorati della loro terra e oratori appassionati che hanno saputo coinvolgere l’auditorium.

La serata si è aperta con il benvenuto di Michel Boulan sindaco di Châteauneuf le Rouge.

La parola è poi passata alla presidente dell’associazione francese, Bernadette Russo Amoros, grande amante dell’Italia che già prevede di organizzare un viaggio alla scoperta dei Sacri Monti del territorio di Novara e successivamente a Gianni Capel Badino, presidente dei “Novaresi del mondo” che ha guidato la delegazione “novarese”.

Il sindaco di Armeno, Pietro Fortis ha quindi presentato i Sacri Monti dal punto di vista storico, culturale e artistico, appoggiandosi anche su immagini e splendidi filmati che hanno ancor più sottolineato la bellezza dei luoghi.

Un discorso a braccio, sentito e carico di entusiasmo cui si è aggiunto come tocco finale l’intervento di Giorgio Angeleri, sindaco di Orta San Giulio, Eraldo Botta sindaco di Varallo Sesia e di Elis Piaterra sindaco di Nebbiuno. Brevi interventi di chiusura, ma non meno carichi di emozione e contagiosi, capaci di invogliare a partire e venire a scoprire di persona la ricchezza del territorio.

..... e finalmente a tavola per la cena.

Croatina per accompagnare gli antipasti a base di formaggi e salumi novaresi rivisitati con maestria dallo chef Gianluigi Clementini.

E come primo non poteva certo mancare  il riso e dunque la Paniscia, con cui Clementini ha saputo deliziare i commensali.

Il suo risotto è stato molto apprezzato dai presenti alla cena, così come i suoi involtini di verza e salam d’la duja annaffiati da una gradevole Vespolina.

La cena si è conclusa con un quanto mai novarese Pane di San Gaudenzio accompagnato da una delicata crema e un bicchierino di passito.

Quasi superfluo aggiungere l’applauso allo chef Gianluigi Clementini che ha saputo attirarsi le simpatie degli intervenuti con la sua perizia e anche con la sua semplicità.

Una gran bella serata all’insegna dell’amicizia franco-italiana, con legami  intessuti  e  rinsaldati  grazie non ultimo alla collaborazione di un novarese di nascita e aixois  di adozione, Massimo  Bossi, attivo aderente di entrambe le associazioni, che tra loro ha fatto da ponte  e ne ha coordinato le operazioni.

Rebecca Ricci Bossi


Data di creazione : 03/02/2018 ~ 17:07
Categoria : Attività - Dalla Francia
Pagina letta 1008 volte

Puoi seguirci su :      facebook.png      youtube.png

WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux